Comune di Bitonto

Il Comune studia due nuove linee circolari urbane. Questa mattina prova su strada con vicesindaco e consiglieri

Presto potrebbero partire due nuove linee circolari urbane per collegare le periferie al centro di Bitonto.
Questa mattina la vicesindaco Rosa Calò e i consiglieri comunali Francesco Mundo, in rappresentanza della III Commissione consiliare, e Filippo D’Acciò, unitamente al funzionario della Polizia locale, ten. Gaetano Paciullo, sono saliti a bordo del bus urbano, che ha effettuato un giro sperimentale sui circuiti ipotizzati per il varo delle due linee circolari.
Le due linee sono state concepite per servire l’area sud-ovest (linea rossa) e l’area nord-est (linea verde) della città, disegnando percorsi che, pur attraversando le aree periferiche, toccano anche l’area del centro urbano, intersecandosi nel transito di piazza Marconi: qui si potrà passare da una linea all’altra, per andare da parti opposte della città. Essendo progettate come circolari non avranno un capolinea, inteso in senso classico, ma semplicemente fermate, a servizio dei principali punti d’interesse, con sosta limitata ai tempi di salita e discesa dei passeggeri.
La sostenibilità ambientale del servizio è garantita dalla scelta di utilizzare due bus alimentati a metano.
Gli esiti della sperimentazione odierna sono stati incoraggianti: i tempi di percorrenza dei due percorsi sono stati di 35-40 minuti e questo potrebbe coincidere, per le modalità con cui è stato concepito il nuovo servizio, con la frequenza media delle singole corse.
La linea rossa con partenza e arrivo in piazza Marconi percorre via Matteotti, via sen. Angelini, via Quasimodo, via Due Cappelle, via Traiana, via G. Modugno, via Amm. Vacca, via Fornelli, via Palombaio, piazza Caduti del Terrorismo, via Solferino, via R. Abbaticchio, via Castelfidardo, piazza Federico II di Borbone, via Palo, via Bruno Buozzi, via Achille Grandi, via Modugno, piazza Federico II di Borbone, piazza Castello e via Volta.
Per la linea verde, invece, che ha comunque partenza e arrivo in piazza Marconi, il percorso comprende via Traetta, via Ragni, via Berlinguer, piazza Rodari, via Amendolagine, via Planelli, via Larovere, via D. Piepoli, via Tenente Modugno, viale Giovanni XXIII, via G. La Pira, via D. De Capua, piazza A. Marena, via Repubblica Italiana e piazza A. Moro.
Attualmente è operativa una sola linea urbana, che si sviluppa tutta nelle zone periferiche e tocca solo tangenzialmente al centro urbano con capolinea in via Berardi.
“La prova su strada – commenta la vicesindaco Calò – ci ha confortati sulla fattibilità del varo di due linee circolari, che sarebbero in grado di meglio servire le diverse aree della città, connettendole tra loro e garantendo una frequenza elevata indispensabile per rendere conveniente la scelta di abbandonare l’auto per gli spostamenti in città. Spero che le verifiche tecnico-operative su orari, fermate e scambi intermodali possano concludersi in tempi brevi, per partire con un servizio importante in linea con il nostro dichiarato impegno a favore della mobilità urbana sostenibile”.