Comune di Bitonto

Attraversamenti pedonali rialzati
L’Amministrazione ne studia la realizzazione nel centro urbano e nelle frazioni

Attraversamenti pedonali rialzati, in materiale termoplastico di spessore sino a 7 cm, realizzati secondo le prescrizioni del Codice della Strada (art. 145).
A questa soluzione sta lavorando concretamente l’Amministrazione comunale di Bitonto, per rendere più sicuri gli attraversamenti da parte dei pedoni in alcune arterie del centro urbano e delle frazioni, garantendo contemporaneamente una limitazione della velocità dei veicoli in transito.
I tecnici della Polizia locale e dei Settori Territorio e Lavori Pubblici, su indicazione del sindaco Michele Abbaticchio, hanno ripreso in questi giorni l’approfondimento di uno studio di fattibilità in materia, risalente a marzo 2013 e corredato da un dettagliato preventivo di una ditta che ha già operato interventi similari in altri centri pugliesi [la foto allegata si riferisce ad attraversamenti pedonali rialzati installati a Gioia del Colle]. Lo studio era stato bloccato dalle perplessità legate alla possibile negativa interferenza dei manufatti sullo scorrimento delle acque meteoriche per la nota mancanza di una rete di fogna bianca in città.
Proprio su questo punto e sui possibili accorgimenti da adottare si sta concentrando l’attenzione dei tecnici comunali, che contano di rendere esecutiva la progettazione dell’intervento in tempi ragionevolmente brevi.
“La volontà politica – dichiara il Sindaco di Bitonto – è quella di creare tutti i presupposti per favorire una mobilità urbana sostenibile con particolare attenzione alla sicurezza degli utenti deboli della strada. L’ipotesi al vaglio del ten. Paciullo e degli altri tecnici comunali va proprio nella direzione da noi auspicata e sostenuta: sul piano economico-finanziario la sua realizzabilità è garantita anche dalle risorse del nuovo Piano Sociale di Zona, attualmente in fase di elaborazione, che riserva un capitolo proprio al programma di interventi per le utenze deboli della strada”.
“Ogni attraversamento – spiega il ten. Gaetano Paciullo – ha un costo di 15-20mila euro ed è realizzato con una tecnologia ormai consolidata, che rende l’installazione sicura e duratura nel tempo: il materiale termoplastico preformato viene saldato a caldo sull’asfalto e rifinito con verniciatura di tipo gocciato estremamente resistente e con ottima visibilità per pedoni e automobilisti”.
La vecchia ipotesi progettuale prevedeva la realizzazione di 11 attraversamenti pedonali rialzati: 1 a Mariotto, 1 a Palombaio e 9 nel centro urbano (3 su via Repubblica e 2 su Corso Vittorio Emanuele, via Verdi e via Ammiraglio Vacca).
“Quella di marzo 2013 – chiarisce Abbaticchio – è solo l’ipotesi di partenza. In questa fase potrebbe essere rivista nel numero e nelle localizzazioni, anche in relazione alle risorse che riusciremo concretamente ad individuare. In ogni caso nei prossimi mesi l’intervento potrebbe essere avviato, almeno in forma sperimentale, assegnando la massima priorità alle frazioni, particolarmente esposte ai problemi derivanti dall’attraversamento urbano della provinciale 89”.