Comune di Bitonto

Dal 10 marzo due nuove linee urbane a Bitonto...

Dopo la prova su strada, effettuata a fine gennaio, è tutto pronto per il varo delle due nuove linee circolari urbane, che collegheranno le periferie al centro di Bitonto.
“Da lunedì 10 marzo e, sperimentalmente, sino al 30 giugno – annuncia la vicesindaco Rosa Calò – il servizio di trasporto pubblico urbano si arricchisce di una nuova progettualità che intende favorire gli spostamenti tra centro e periferia, invogliando i cittadini a lasciare a casa l’auto con prevedibili benefici per la nostra salute e l’ambiente, se solo si pensa alla riduzione dell’impatto negativo degli scarichi di gas nocivi”.
Le due linee serviranno l’area sud-ovest (linea rossa) e l’area nord-est (linea verde) della città con percorsi che attraversano le aree periferiche ma toccano anche l’area del centro, intersecandosi nel transito di piazza Marconi: qui si potrà passare da una linea all’altra, per andare da parti opposte della città. Essendo progettate come circolari non avranno un capolinea, inteso in senso classico, ma solo fermate, a servizio dei principali punti d’interesse: la sosta sarà limitata ai tempi di salita e discesa dei passeggeri. I tempi medi di percorrenza dei due percorsi si aggirano intorno ai 35-40 minuti: al mattino le corse saranno più frequenti grazie all’utilizzo di due bus (uno per ciascuna linea), rigorosamente alimentati a metano; nel pomeriggio/sera, invece, la frequenza sarà inferiore rimanendo in servizio un solo mezzo, che coprirà entrambi i percorsi.
La linea rossa con partenza e arrivo in piazza Marconi percorre via Matteotti, via sen. Angelini, via Quasimodo, viale Due Cappelle, via Traiana, via G. Modugno, via Amm. Vacca, via Fornelli, piazza M. L. King, via Michelangelo Buonarroti, via Imperatore Antonino, via Palombaio, piazza Caduti per il Terrorismo, via Solferino, via Castelfidardo, ponte Carmine, piazza Federico II di Borbone, via Palo, via Bruno Buozzi, via Achille Grandi, via Modugno, via Galilei, piazza Castello e via Volta.
Anche la linea verde parte e arriva in piazza Marconi con un percorso che comprende via Traetta, via Ricapito, via gen. Ragni, via Berlinguer, via di PRG, via La Malfa, via Amendolagine, via ten. Speranza, via prof. Moschetta, via Planelli, via Larovere, via D. Piepoli, via ten. Modugno, viale Giovanni XXIII, via La Pira, via De Capua, piazza Marena, piazza 26 Maggio 1734, via Repubblica e piazza Moro.
Attualmente in città è operativa una sola linea urbana, che si sviluppa tutta nelle zone periferiche e tocca solo tangenzialmente il centro urbano con capolinea in via Berardi.
Nei prossimi giorni saranno definiti da parte del Settore Polizia locale del Comune e della ASV Autolinee Spa (concessionaria del servizio di trasporto urbano) i dettagli operativi relativi agli orari giornalieri, alle agevolazioni tariffarie per anziani e diversabili, alle biglietterie, all’allestimento delle fermate (segnalazione e arredo).
Con la partenza delle due nuove linee, poi, sarà operativa anche la sperimentazione, sempre dal 10 marzo al 30 giugno, di una corsa serale posticipata per le frazioni in partenza alle 22.30 (attualmente l’ultima corsa diretta a Palombaio e Mariotto parte da Bitonto alle 21).
“Rendere la città più vivibile – commenta la vicesindaco, delegata alla mobilità sostenibile – è un nostro obiettivo prioritario: l’impegno è costruire una città sana, a misura di adulti e bambini, anziani e diversabili, con meno auto per strada, meno CO2 in atmosfera, meno disturbi alla salute, meno danni ai beni ambientali e alle strutture. È importante partire con questi primi piccoli passi verso l’affermazione di una mobilità lenta: usare l’auto solo nei casi strettamente indispensabili, andare a piedi e in bici, utilizzare i mezzi pubblici devono vederci tutti impegnati a rivendicare il diritto di vivere in uno spazio libero, sicuro e sano”.