Comune di Bitonto

Bitonto e Durazzo avviano patto d'amicizia e gemellaggio...

il Sindaco di Durazzo, Dako, con il Presidente del Consiglio comunale di Bitonto, Palmieri, e la vicesindaco di Bitonto, Calò“La visita odierna segna la prima tappa di un percorso che nei prossimi mesi porterà al gemellaggio delle nostre due città, interessate ad iniziative reciproche per scambi culturali, commerciali e turistici”.
Con queste parole il Presidente del Consiglio comunale di Bitonto, Vito Palmieri, ha salutato il Sindaco di Durazzo, Vangjush Dako, ospite questa mattina a Palazzo di Città per la firma della lettera d’intenti con la quale i due Comuni avviano il Patto d’amicizia e di gemellaggio per la valorizzazione reciproca dei propri territori.
“Solo una lingua di mare – ha aggiunto Palmieri – separa le nostre comunità, storicamente interessate da flussi migratori incrociati come testimoniato dalle presenze di bitontini a Durazzo e di albanesi a Bitonto. Le nostre sono città, inoltre, sono importanti centri di riferimento per territori ben più vasti: basti pensare ai tanti comuni dell’area metropolitana di Bari con presenze albanesi e alla strategica posizione del porto di Durazzo crocevia dei collegamenti con i paesi dell’ex Jugoslavia e la Turchia. Per questo sono convinto che i nostri scambi e le nostre iniziative potranno estendersi naturalmente a queste aree che orbitano intorno ai nostri centri”.
“Il gemellaggio con Bitonto – ha spiegato il Sindaco di Durazzo – apre una strada che si ricollega al cammino di avvicinamento dell’Albania all’Europa. L’Albania è interessata ad entrare nell’Unione Europea e la strada che porta all’Europa passa per l’Italia e la Puglia in particolare. Passa, cioè, attraverso l’Adriatico, un mare che unisce e non separa. Il percorso che oggi avviamo è frutto di una volontà comune ai Sindaci delle due città, ma coinvolge la voglia di scambio e condivisione dei nostri due popoli”.
La lettera d’intenti odierna rappresenta, dunque, il primo passo istituzionale per il gemellaggio Bitonto-Durazzo e rende ufficiale un rapporto di amicizia tra le due città avviato su iniziativa di due cittadini. È stato lo stesso Palmieri a ricordarlo, ringraziando Artur Bujari, albanese residente da otto anni a Bitonto, e Pino Guglielmi, imprenditore bitontino da anni operante a Durazzo.
La firma sull’atto che sancisce la volontà di gemellarsi delle due comunità è stata apposta per il Comune di Bitonto dalla vicesindaco Rosa Calò, che ha ribadito le origini comuni delle popolazioni albanese e pugliese. “La nostra terra – ha ricordato Calò – è stata abitata anche da una popolazione proveniente dall’Illiria, che comprendeva l’antica Albania. Nel 2011 a Bitonto sono stati censiti 239 cittadini di origine albanese, una colonia sicuramente legata al flusso migratorio che negli anni ’90 hanno portato migliaia di residenti in Albania a cercare in Italia una prospettiva di vita migliore. Oggi accade spesso che i nostri imprenditori sbarchino dall’altra parte dell’Adriatico per sviluppare i propri affari e cogliere nuove opportunità commerciali ed economiche. L’avvio di scambi tra città e popoli diversi apre sempre una prospettiva di arricchimento delle opportunità, della qualità delle relazioni reciproche e dei propri valori identitari di riferimento”.
Alla cerimonia per l’accoglienza della nutrita delegazione della città di Durazzo in visita a Bitonto hanno presenziato assessori, consiglieri e dirigenti comunali, cittadini albanesi residenti in città e in altri centri della provincia di Bari, oltre ad una rappresentanza di studenti dell’Istituto comprensivo “Sylos”.