Comune di Bitonto

Sicurezza sul lavoro. Nel pomeriggio a Bitonto un seminario per consulenti e aziende

Un seminario di approfondimento sul tema della sicurezza sul lavoro. È in programma nel pomeriggio (a partire dalle ore 15 nella Sala degli Specchi della sede municipale) a Bitonto, su iniziativa della locale Associazione dei Consulenti Aziendali e del Lavoro (Asso.C.A.L.) in collaborazione con Comune di Bitonto, Asl Bari e Consiglio provinciale dei consulenti del lavoro.
All’incontro che farà il punto sui diversi aspetti che toccano il tema della sicurezza sul lavoro, dagli obblighi per le imprese alle attività di vigilanza e alle responsabilità penale del datore di lavoro, interverranno il sindaco di Bitonto Michele ABBATICCHIO, l'assessore agli Affari generali e alle Politiche giovanili, Domenico NACCI, il dirigente del Servizio di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro (Spesal) della Asl Bari, Giorgio DI LEONE, il sostituto procuratore della Procura di Trani, Antonio SAVASTA, il dirigente del Servizio Igiene Asl Bari, Pasquale DRAGO, e il rappresentante della Tecsial, azienda specializzata in sicurezza sul lavoro, Gilberto GIANNONE.
All’iniziativa l’Amministrazione comunale attribuisce una forte valenza socio-educativa a favore del tessuto imprenditoriale locale, trattandosi della prima pratica attuazione dell’impegno assunto in occasione del Comitato per l’Ordine e la sicurezza pubblica svoltosi alla Prefettura di Bari lo scorso aprile dopo la tragica morte sul lavoro in un azienda ittica di Molfetta dei bitontini Nicola e Vincenzo Rizzi.
“L’incontro odierno – spiega l’assessore Nacci – avvia una serie di azioni che il Comune intende promuovere in rete con i professionisti della consulenza aziendale, per affiancare le aziende operanti sul nostro territorio a meglio valutare l’importanza della sicurezza sul lavoro, individuando insieme aree critiche e fabbisogni formativi e informativi con l’obiettivo di rendere più concreta e quotidiana l’attenzione all’incolumità di chi lavora, in qualunque settore di attività”.
“L’impegno dell’Amministrazione comunale sul punto – aggiunge il sindaco Abbaticchio – è molto forte, perché il lavoro e la sua tutela a 360 gradi è un tema centrale nella prospettiva di un concreto rilancio socio-economico della città. Su questa linea si inserisce il provvedimento, che nei giorni scorsi abbiamo varato, prevedendo specifici interventi a sostegno dei famigliari di vittime sul lavoro, da garantire nell’immediatezza della grave perdita economica, sociale e relazionale che una morte bianca viene tragicamente a determinare”.