Comune di Bitonto

Refezione scolastica: buoni pasto distribuiti direttamente nelle frazioni...

Nella mattinata di ieri il dott. Vito Porzia, funzionario comunale incaricato della distribuzione dei buoni pasto per la refezione scolastica, ha prestato servizio nelle frazioni di Mariotto e Palombaio, erogando i tagliandi direttamente in loco.
L’ufficio mobile, ospitato nelle sedi dell’Istituto comprensivo “don Tonino Bello”, sarà attivo il giovedì mattina per una volta al mese.
"L’attivazione dell’ufficio mobile - spiega l'assessore Vito Masciale - è una risposta concreta nell'immediato voluta dell'Amministrazione comunale, che non è rimasta sorda alle numerose lamentele che i genitori hanno manifestato per i disagi connessi all'acquisto dei buoni pasto per i bambini che usufruiscono della mensa scolastica. Si realizza grazie alla positiva sinergia con l’Istituto comprensivo nelle persone del dirigente, prof. Nicola Bolumetti, e delle docenti referenti, che conferma la volontà della scuola di essere realmente al servizio delle famiglie e del territorio".
"La risposta alla novità da parte dei concittadini residenti nelle frazioni – prosegue Masciale - è stata positiva, avendo potuto evitare i costi in termini monetari e di tempo per la trasferta a Bitonto. Si tratta però di una misura provvisoria, perchè il nostro obiettivo principale rimane quello di una completa informatizzazione delle procedure per l'acquisto dei buoni, unico modo per evitare code e disagi alle famiglie alla luce della crescente domanda registrata dal servizio di refezione scolastica”.
Sui tempi per l'avvio della digitalizzazione del servizio di acquisto dei buoni pasto per la mensa scolastica l'assessore Masciale si dichiara fiducioso: "si tratta di recuperare il tempo perduto, perché prevedendo per tempo l’esplosione del numero di famiglie interessate alla mensa, conseguente al successo delle iniziative dell’Amministrazione riuscita nell’intento di ottenere dall’Ufficio Scolastico Provinciale un maggior numero di classi a tempo pieno, si sarebbe potuto attivare l’informatizzazione del servizio già ad inizio anno scolastico. Tuttavia gli uffici sono già al lavoro per mettere a punto lo schema operativo e, se non ci saranno imprevisti nelle procedure di affidamento del servizio, nel giro di qualche settimana dovremmo essere in grado di partire con un sistema, che consentirà a tutti di poter pagare e ottenere i tagliandi in maniera estremamente semplice, decongestionando del tutto lo sportello fisico, che rimarrà a disposizione di quanti non se la sentiranno di utilizzare la tecnologia".