Comune di Bitonto

Operazione congiunta Polizia locale e Polizia di Stato contro abusivismo commerciale...

5.800 euro di sanzioni amministrative e sequestro di un carico di frutta e verdura.
È il bilancio di un’operazione di controllo, finalizzata a contrastare l’abusivismo commerciale e gli illeciti commessi nell’ambito del commercio ambulante, effettuata congiuntamente questa mattina a Bitonto dalla Polizia locale, coordinata dal ten. Silvana Dimundo, e il Nucleo di prevenzione crimine della Polizia di Stato, intervenuto su richiesta del Commissario di Bitonto, dott. Giorgio Oliva.
I controlli hanno passato al setaccio oltre una decina di ambulanti in zone centrali della città (via Traetta, via Ricapito, zona Crocifisso, piazza Caduti del Terrorismo, via Ammiraglio Vacca, rione Gallo, via L. d’Angiò, via Berardi e via De Gasperi): verificate autorizzazioni, provenienza della merce, modalità della vendita e regolarità dei mezzi.
Per tre dei commercianti controllati sono scattati i verbali per violazioni amministrative, per le quali sono state comminate sanzioni per un importo totale di 5.800 euro; per uno di loro, proveniente da Barletta, che è risultato privo di regolare autorizzazione, gli agenti hanno proceduto al sequestro di tutta le merce (frutta e verdura), che è stata donata alla Mensa dei poveri  della Fondazione Opera Santi Medici Onlus.
Al dott. Oliva, al ten. Dimundo e agli uomini della Polizia locale e della Polizia di Stato impegnati nell’operazione sono giunte le congratulazioni dell’assessore Domenico Incantalupo, che ha sottolineato l’importanza di un monitoraggio costante del territorio “per sottrarre spazio a chi, non rispettando le regole, danneggia l’immagine dell’intera categoria dei commercianti e provoca conseguenze negative all’economia cittadina”.
“Il dato confortante – ha aggiunto Incantalupo – è che ai controlli la stragrande maggioranza degli ambulanti è risultato in linea con le normative e le disposizioni di legge, dimostrando che la nostra opera di convincimento alla legalità può dare buoni frutti”.