Comune di Bitonto

Costituita la società per la gestione dei rifiuti nell'ARO BA/1...

Costituita ufficialmente la nuova società che gestirà il servizio di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti urbani fra i Comuni di Bitonto, Corato, Molfetta, Ruvo di Puglia e Terlizzi, che fanno parte dell'Ambito di Raccolta Ottimale (ARO) BA/1.

La società per azioni, denominata "S.A.N.B." (Servizi Ambientali per il Nord Barese), sarà a capitale totalmente pubblico e prenderà il posto delle ex aziende municipalizzate, ispirandosi a canoni di maggiore efficienza produttiva ed economicità per la gestione del servizio, in attuazione delle recenti normative legislative nazionali e regionali intervenute in materia di rifiuti.
La costituzione della newco è stata perfezionata nella serata del 31 dicembre: alla firma dell’atto costitutivo il Comune di Bitonto è stato rappresentato dal vicesindaco Rosa Calò e dall’assessore all’ambiente Domenico Incantalupo. La sede legale ed operativa della società è stata fissata a Corato. Il Consiglio di Amministrazione provvisorio, in attesa della procedura pubblica per la selezione dei componenti effettivi, è composto da dirigenti e funzionari dei Comuni interessati: a guidarlo sarà l’ing. Giuseppe Sangirardi, responsabile del Settore Territorio del Comune di Bitonto.
Nella fase iniziale di insediamento il complesso raccordo tra le aziende che attualmente gestiscono il servizio nei 5 Comuni e la S.A.N.B. SpA, che subentrerà loro, sarà garantito dall’Ufficio Unico, previsto nella convenzione dell’ARO e formato da dirigenti e funzionari dei singoli Comuni. In questo modo sarà garantita la continuità del servizio di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti.
"Si tratta di un traguardo storico - spiegano i Sindaci dei Comuni interessati e cioè Michele Abbaticchio (Bitonto), Nicola Gemmato (Terlizzi), Massimo Mazzilli (Corato), Paola Natalicchio (Molfetta) e Vito Ottombrini (Ruvo) - perché segna il netto cambiamento di strategia nella gestione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, non più concepito e organizzato in una dimensione comunale ma sovracomunale, con conseguenti attesi benefici in termini di ottimizzazione dei costi e dei risultati.

La nuova società, la cui costituzione è il frutto di un delicato e approfondito lavoro di preparazione svolto grazie alla collaborazione fra tutti i Comuni coinvolti, è stata creata per concepire la problematica rifiuti in una logica di rete e di maggiore efficienza produttiva a beneficio delle comunità interessate e si gioverà dell’apporto costruttivo costituito dal patrimonio di esperienze, risultati conseguiti, mezzi e personale appartenente a ciascun Comune dell’Ambito".