Comune di Bitonto

Precisazioni a proposito della presentazione del progetto "A scuola con...sport"

Ad integrazione e precisazione di quanto esposto nel corso della presentazione ufficiale del progetto “A scuola con... sport”, l'assessore allo sport, Domenico Nacci, e il referente del progetto, Vito Sasanelli, richiamano l'attenzione dell'opinione pubblica su una serie di informazioni e notizie, per illustrare lo stato dell'arte della diffusione dell'attività motoria nella scuola primaria e i numerosi progetti socio-sportivi che da anni integrano l'insegnamento curricolare negli istituti cittadini.
“Sgombriamo il campo da equivoci, che in alcuni casi i resoconti giornalistici della serata possono aver enfatizzato: l'attività motoria nella scuola primaria – chiariscono Nacci e Sasanelli – è stata sempre realizzata, come previsto dalle direttive del Ministero (MIUR). La programmazione curriculare, infatti, riserva 2 ore settimanali di educazione fisica in tutte le classi dalla prima alla quinta (MIUR - Indicazioni nazionali del curricolo del primo ciclo d’istruzione)”.
“A questo si vanno ad aggiungere – proseguono l'assessore e il tecnico federale – gli innumerevoli interventi progettuali, che a Bitonto in tanti anni tecnici, esperti e volontari hanno realizzato integrando e ampliando l'offerta motorio-sportiva”.
Queste, in dettaglio, le informazioni relative alle attività progettuali in oggetto:
-           le Scuole Primarie di Bitonto da dicembre 2014 a giugno 2015, ad esclusione della Scuola Primaria “Don Tonino Bello” per le frazioni di Palombaio e Mariotto, partecipano al Progetto nazionale CONI-MIUR-CIP “Sport di Classe” (educazione fisica nella Scuola Primaria per i bambini delle classi dalla I alla V) avvalendosi della presenza di un tutor sportivo scolastico laureato in Scienze delle Attività Motorie e Sportive;
- l’Istituto Comprensivo “Modugno/Rutigliano”, nell’a.s. 2010/11, ha partecipato al Progetto nazionale sperimentale di Alfabetizzazione Motoria coinvolgendo tutti gli alunni, nessuno escluso;
- tutte le Scuole Primarie, negli anni scolastici 2011/12, 2012/13 e 2013/14, hanno partecipato al Progetto nazionale sperimentale di Alfabetizzazione Motoria e precedentemente, per un decennio, al Gio.Mo.Vi. “GiocoMovimentoVita”, finanziato con fondi del MIUR e della Provincia di Bari;
- tutte le Scuole Primarie, negli anni scolastici 2010/11, 2011/12, 2012/13 e 2013/14 hanno partecipato al Progetto comunale “Salute Sport Ambiente”, realizzato d’intesa ed in collaborazione con il MIUR (Ufficio VII, Coordinamento di Educazione. Motoria, Fisica e Sportiva), l’ASL Bari (Distretto Sociosanitario n. 3), il Panathlon International, le Associazioni sportive ASD Volley, ASD Dance Emotion, Polisportiva disabili Elos, ASD Karate Club, USD Olimpia/Torrione, ASD Velosprint, ASD Virtus, ASD Omnia Golf e Rugby (2012/13-2013/14), lo specialista in medicina dello sport, dott. Graziello Schiraldi e la pediatra, dott.ssa Rosanna Lobasso (dati “BMI” e bilancio psicomotorio).
“Con «Salute Sport Ambiente» – commentano Nacci e Sasanelli - si è concretizzata l’idea di supportare l’offerta formativa scolastica, affiancando per un’ora alla settimana l’insegnante della disciplina, riconoscendo la funzione sociale dello sport e della pratica delle attività motorio-sportive sotto il profilo della formazione e della tutela della salute dei cittadini, dello sviluppo delle relazioni sociali e del miglioramento degli stili di vita”.
“Oggi – concludono – con «A scuola con... sport» si compie un ulteriore passo in avanti, estendendo la portata dell'attività di supporto e garantendo un riconoscimento anche economico ai giovani tecnici impegnati, grazie al cofinanziamento del progetto da parte della Regione Puglia”.