Comune di Bitonto

"Olio Capitale": bene le aziende bitontine per vendite e contatti commerciali. La soddisfazione di Incantalupo

Bilancio positivo per la spedizione pugliese alla nona edizione di “Olio Capitale”, la fiera internazionale dell'olio extravergine di oliva, che si è svolta a Trieste nello scorso fine settimana.
L'annata nera per la produzione in molte zone d'Italia non ha intaccato la qualità dell'olio extravergine nostrano, richiamando all'appuntamento triestino un gran numero di visitatori e buyer nazionali e internazionali.
L'offerta delle eccellenze gastronomiche del territorio in abbinamento con l'olio, proposta in concomitanza con l'Expo di Milano, ha riscosso un gran successo di pubblico, grazie anche ai cooking show, dedicati ai piatti più caratteristici delle varie città presenti, in grado di esaltare gusto e qualità dell'olio extravergine, come accaduto per Bitonto omaggiata con la preparazione dal vivo di fave e cicoria condite con ottimo olio dei produttori locali.
“Visitatori ed esperti – racconta Domenico Incantalupo, presente a Trieste nella doppia veste di coordinatore regionale dell'Associazione «Città dell'Olio» e di assessore comunale all'agricoltura – si sono incuriositi al sapore genuino di un piatto simbolo della nostra cucina, mostrando interesse per una visita a Bitonto, quale occasione per provare in loco questa ed altre specialità gastronomiche della nostra splendida terra preparate con le mani sapienti dei nostri ristoratori”.
La spedizione bitontina a “Olio Capitale” (Azienda agricola Rizzi Pasquale, Oleificio cooperativo Cima di Bitonto, Frantoio oleario Feudo dei Verità, Azienda agricola biologica Cuonzo Franco, Azienda agricola Ciocia Vito e c., Tipico di Puglia), organizzata dal Comune in stretta sinergia con il Gal “Fior d'Olivi”, ha espresso grande soddisfazione, avendo potuto far degustare e apprezzare l'olio extravergine delle varie cultivar, realizzando il sold out per l'olio in vendita e un buon numero di contatti con i buyer da sviluppare in seguito.
“La soddisfazione delle nostre aziende – dichiara Incantalupo – ripaga nel modo migliore gli sforzi che congiuntamente al prezioso sostegno del Gal «Fior d'Olivi» l'Amministrazione comunale ha messo in campo per la partecipazione ad Olio Capitale, confermatasi ottimo veicolo non solo commerciale ma anche promozionale per i territori legati alla produzione dell'extravergine di qualità”
“A ben figurare – conclude il coordinatore regionale pugliese delle Città dell'Olio - è stata tutta la Puglia olivetata, dal Gargano all'Alto Salento. Una presenza di grande impatto nel Padiglione unico al Magazzino 42 della Stazione Marittima di Trieste, che è ormai punto di riferimento per una manifestazione in costante crescita per numero e qualità di partecipanti, visitatori e contatti commerciali, tanto da meritare le congratulazioni dell'on. Colomba Mongiello, accompagnata nella visita ai produttori pugliesi dal Vicepresidente dell'Associazione Nazionale Città dell'Olio, Benedetto Miscioscia”.