Comune di Bitonto

Enzimi per combattere i cattivi odori, soprattutto nei mesi estivi. Lo rende noto l'Azienda Servizi Vari...

Per contrastare la formazione dei cattivi odori che potrebbero svilupparsi dall’interno dei contenitori per i rifiuti solidi urbani (RSU), l’Azienda Servizi Vari S.p.A., con l’inizio della stagione estiva, provvede, come consuetudine da alcuni anni, a sottoporre i cassonetti stradali per RSU al c.d. “trattamento enzimatico”, che migliora la pulizia e riduce la formazione dei cattivi odori.
I responsabili dell'azienda spiegano che “nel quadro delle azioni per il miglioramento dell’ambiente urbano, tutti i veicoli dedicati alla raccolta della spazzatura sono programmati per effettuare il trattamento dei contenitori per RSU mediante un sistema automatizzato di irrorazione di soluzioni enzimatiche: all’interno dei cassonetti viene irrorata una soluzione enzimatica concentrata, assolutamente biodegradabile, successivamente alle operazioni di svuotamento.
Gli enzimi, spruzzati ad ogni svuotamento, hanno la funzione precipua di disgregare le molecole dei grassi e inibire così il processo di fermentazione delle parti organiche con il risultato di ridurre drasticamente la formazione di cattivi odori; l’azione dei microrganismi agevola, inoltre, il distacco dello sporco dalle pareti dei contenitori rendendone più agevole ed efficace lo svuotamento”.
Come detto, il sistema, largamente sperimentato in molte realtà che impiegano contenitori stradali, è in uso a Bitonto già da diversi anni.
L'efficacia del trattamento, tuttavia, è condizionata dalla collaborazione da parte dei cittadini, chiamati a tenere comportamenti corretti nella raccolta dei rifiuti.
“Bastano piccoli accorgimenti – sottolinea l'ASV – per produrre concreti benefici per se stessi e per tutta la comunità. Tutti i cittadini, infatti, possono contribuire a rendere più efficace il nostro intervento di pulizia, impegnandosi a conferire i rifiuti rispettando sempre, ma soprattutto durante i mesi più caldi, gli orari previsti per il conferimento nei cassonetti stradali: in questo modo, infatti, si evitano lo stazionamento e la susseguente fermentazione dei rifiuti durante le ore più calde della giornata”.