Comune di Bitonto

Raccolta "porta a porta" nel Centro antico: "verifica sul campo" dell'assessore ambiente e del direttore ASV

Questa mattina l’assessore all’ambiente, Domenico Incantalupo e il direttore dell’Azienda Servizi Vari (ASV), Giuseppe Pasculli, hanno effettuato un giro di perlustrazione nel Centro antico della città, per verificare l’andamento della raccolta differenziata porta a porta a pochi giorni dall’avvio del nuovo sistema di registrazione dei conferimenti con i contenitori dotati di microchip personalizzati.
Assessore e direttore, accompagnati dall’ispettore ambientale Riccardo Napoletano, hanno concentrato la loro attenzione, in particolare, sul fenomeno dell’abbandono di rifiuti agli angoli delle strade, incontrando i residenti e gli operatori commerciali per raccogliere elementi informativi e segnalazioni utili ad individuare i responsabili, nonché i giudizi sull’andamento del servizio di raccolta quotidianamente svolto dall’ASV.
“La situazione rilevata questa mattina – fa sapere l’assessore – è apparsa tutto sommato confortante. Rispetto ai primi giorni sembra che stiano diminuendo coloro che si sottraggono alle regole di un corretto conferimento, lasciando per strada i sacchetti, che creano inevitabilmente disturbo e disagio agli stessi residenti, i quali hanno espressamente invitato l’Amministrazione comunale ad intensificare i controlli, in modo da sanzionare i responsabili”.
Da quanto riferito dai residenti incontrati è emerso che chi abbandona i sacchetti agisce prevalentemente in orari (alba, primo pomeriggio e tarda serata) nei quali c’è poca gente in giro e, quindi, lontano da occhi indiscreti. In alcuni casi gli stessi residenti, dimostrando notevole senso civico, sono riusciti ad intervenire, evitando l’abbandono per strada dei rifiuti.
“Dopo le incertezze dei primi giorni – sottolinea Incantalupo – il servizio si va gradualmente assestando, risolvendo criticità operative non preventivate: una delle più avvertite è quella legata al conferimento dei pannetti per i bambini e i pannoloni per gli anziani, per i quali si è provveduto alla distribuzione, su richiesta, di specifiche buste, che gli operatori ritirano quotidianamente. Agli operatori commerciali, poi, viene riservato un servizio dedicato, che prevede anche la personalizzazione dei contenitori in base alla categoria merceologica e la frequenza dei ritiri in funzione dell’attività svolta”.
“I giudizi positivi e la voglia di collaborare espressa dai residenti incontrati questa mattina – aggiunge l’assessore all’ambiente - sono un buon segnale e ci spronano ad intensificare e rendere più stringenti i controlli anche utilizzando le riprese video delle tante telecamere di videosorveglianza presenti nella zona antica della città. Gli operatori hanno iniziato multare i primi cittadini, che non osservano le regole, e questo sicuramente fungerà da ulteriore deterrente. Un aiuto, poi, nella lotta all’abbandono stradale potrebbe venire dall’adozione di misure organizzative del servizio in grado di rispondere a necessità specifiche di alcune categorie di cittadini, penso agli anziani e ai disabili, per i quali attivare anche la formula del ritiro a domicilio”.
Incantalupo e Pasculli hanno fatto il punto della situazione anche sui risultati registrati dalla raccolta differenziata in queste prime settimane del nuovo sistema.
“Il dato del trenta percento – spiega Pasculli – raggiunto grazie alle novità introdotte ad inizio mese dimostra che la città ha la potenzialità, una volta allargato il perimetro del porta a porta, di raggiungere la quota del cinquanta-sessanta percento che ci metterebbe in linea con i parametri europei”.