Comune di Bitonto

13 e 20 dicembre mercato settimanale straordinario in zona artigianale. Si sperimenta nuova sede per Fiera Santi Medici

Domenica 13 e domenica 20 dicembre si terranno due edizioni straordinarie del mercato settimanale.
Le due giornate festive del mercato settimanale, oltre a rappresentare un servizio offerto ai cittadini e un’occasione in più per gli operatori commerciali, nel cuore degli appuntamenti per il Natale in città, propongono una importante novità.
Le bancarelle, infatti, non saranno montate nell’abituale sede di via Berlinguer/piazza Unità d’Italia, ma nella zona artigianale nell’area compresa tra via Lazzati, 1a strada via Lazzati, viale Delle Nazioni, 3a strada viale Europa e viale Europa.
Si tratta di una sperimentazione decisa dall’Amministrazione comunale (la delibera di Giunta è del 4 dicembre), su espressa sollecitazione delle organizzazioni di categoria, con l’obiettivo di testare la fattibilità di un eventuale spostamento in quell’area della tradizionale Fiera dei Santi Medici, attualmente ospitata nell’area compresa tra la stazione centrale di via Matteotti e viale Giovanni XXIII.
I rappresentanti sindacali degli operatori mercatali, infatti, hanno proposto di effettuare la sperimentazione a partire dagli operatori commerciali che partecipano al mercato settimanale ogni martedì, che per la maggior parte sono gli stessi partecipanti all’evento fieristico di ottobre.
“Nel corso delle ultime edizioni della Fiera – si legge nelle premesse del provvedimento proposto alla Giunta dall’assessore alla Polizia locale, Domenico Incantalupo - sono emerse criticità, legate soprattutto a problemi di sicurezza pubblica, lungo il percorso fieristico, sia per la costruzione del sottopasso “Pasquini”, sia per un concomitante mercato parallelo posto nelle immediate adiacenze, affollato di venditori ambulanti provenienti da paesi extracomunitari, che rendono quasi inaccessibile l’intero Rione Gallo”. L’attuale sede della Fiera dei Santi Medici, infatti, non garantisce i necessari livelli di sicurezza e di accesso ai mezzi di soccorso in situazioni di emergenza, che potrebbero crearsi per la concentrazione di autocarri e automarket a gpl e di carri e banchi alimentati con gruppi elettrogeni.
La nuova area è stata individuata dalla Polizia annonaria sulla base di una serie di elementi di valutazione positivi: presenta un basso indice abitativo, è ubicata in prossimità del centro urbano, garantisce i requisiti di sicurezza previsti dalla normativa in materia, è facilmente raggiungibile da tutte le direzioni (Autostrada A14, Sp 231 con la Poligonale che circoscrive tutta la città e conduce in tutte le direzioni, Stazione ferroviaria centrale attraverso via Scoppio).
La zona, inoltre, non è lontana dalla Basilica dei SS. Medici, ha strade con ampia carreggiata idonee ad ospitare insieme ai mezzi e alle attrezzature degli operatori commerciali anche una corsia riservata ai veicoli di soccorso.
Il provvedimento della Giunta Abbaticchio prospetta, infine, l’allestimento nelle immediate vicinanze della nuova area fieristica di zone food, che andrebbero a sopperire alla mancanza di esercizi pubblici e commerciali, da riservare ad artigiani locali del settore alimentare della città, creando un’ulteriore occasione di promozione delle eccellenze enogastronomiche bitontine.
“Nel ripensare la sistemazione logistica della storica Fiera dei Santi Medici – spiega l’assessore – abbiamo puntato alla valorizzazione del territorio, integrando tra loro le politiche economiche, commerciali, culturali e turistiche. L’obiettivo è quello di creare le condizioni per accogliere i fedeli e i consumatori come turisti, ai quali offrire anche la possibilità di visitare i posti più caratteristici della città: prevediamo, infatti, che dai punti di raccolta adiacenti alle zone di parcheggio dei veicoli i turisti possano raggiungere con i bus navetta la fiera commerciale e da questa il centro cittadino e il borgo antico”.
“Sono grato – aggiunge lncantalupo – agli uomini della Polizia annonaria per l’ottimo lavoro di studio svolto nella circostanza per mettere a punto il provvedimento di sperimentazione e spero che tanto impegno venga ripagato da un buon successo di pubblico nelle due giornate di mercato”.