Comune di Bitonto

Domenica non ci sarà il mercato settimanale straordinario...

Domenica prossima (20 dicembre) il mercato settimanale straordinario non si svolgerà.
Lo ha annunciato questa mattina il sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, al termine della riunione tra Amministrazione comunale e associazioni di categoria dei commercianti, andata deserta con la presenza della sola Confesercenti.
L’incontro era stato convocato dopo le roventi polemiche seguite ai fatti di domenica 13 dicembre, quando il primo dei due mercati straordinari programmati per il periodo natalizio era saltato per il rifiuto manifestato nella mattinata da una parte dei commercianti.
“Il comportamento dei rappresentanti dei commercianti – dichiara Abbaticchio – mi amareggia, perché indice di uno scarso rispetto per le Istituzioni. L’Amministrazione non si è sottratta al confronto, convocando l’incontro sollecitato dagli stessi commercianti in tempi brevissimi. L’assenza della quasi totalità delle sigle invitate dimostra la chiara volontà di non affrontare i temi sul tappeto e di non collaborare a scelte importanti per la città e per tutta la categoria”.
“In ogni caso – chiarisce il Sindaco – dopo le festività natalizie torneremo a convocare le associazioni, per riprendere il necessario confronto sulla programmazione del commercio cittadino sia su aree pubbliche che in sede fissa”.
Si dichiara contrariato anche l’assessore alla Polizia locale, Domenico Incantalupo, deluso soprattutto perché “la sperimentazione dei due mercati straordinari era finalizzata a testare la validità del sito individuato dalla Polizia municipale sotto il profilo logistico e il gradimento da parte degli utenti, nella prospettiva di dare una nuova sede, più funzionale e in linea con le norme di sicurezza, alla Fiera dei Santi Medici, Nessuno mai ha ipotizzato un trasferimento nella zona artigianale del mercato settimanale del martedì e tutt’al più i risultati della prova sarebbero stati utili per comprendere la fattibilità di ospitare in quell’area anche un mercato domenicale stagionale”.
“È stata un’occasione persa – spiega Incantalupo – perché domenica scorsa si è registrato comunque molto interesse da parte dei consumatori, soprattutto da parte di coloro che per varie ragioni non possono visitare il mercato del martedì. Ogni sperimentazione comporta inevitabilmente qualche disguido, ma ciò non giustifica la presa di posizione che si è registrata tra i commercianti. Si sperimenta proprio per verificare le situazioni sul campo e successivamente confrontarsi sulle problematicità eventualmente emerse. Questa era l’intenzione dell’Amministrazione e questo è stato impedito dagli stessi commercianti che avevano sollecitato la sperimentazione di una nuova location per la Fiera dei Santi Medici”.
“La Polizia locale – aggiunge Incantalupo – avrebbe potuto procedere per conto proprio con una specifica ordinanza, ma si è preferito seguire la strada della concertazione con i diretti interessati, tenendo fede all’impegno dichiarato dall’Amministrazione comunale di sostenere con ogni mezzo tutti gli interventi necessari a rendere la nuova sede per la Fiera «interessante» dal punto di vista della logistica, dell’attrattività e della sicurezza”.