Comune di Bitonto

Nota dell'assessore Incantalupo sull'audizione dell'Ente Parco Lama Balice saltata in Regione

L’assessore all’ambiente del Comune di Bitonto, Domenico Incantalupo, interviene sulla vicenda dell’audizione dell’Ente Parco Lama Balice in Commissione Ambiente della Regione Puglia, saltata per l’assenza della presidente Maria Maugeri e del direttore Vincenzo Campanaro.
Lo fa con la seguente nota:
“La Commissione Ambiente della Regione Puglia, su espressa richiesta del consigliere M5S Antonio Salvatore Trevisi, aveva fissato un’audizione sul tema «Parco Regionale Lama Balice sito nella zona compresa tra Bari e Bitonto», convocando per la seduta del 22 marzo, poi rinviata alle ore 14.30 del 23 marzo, la presidente e il direttore dell’Ente Parco. La presidente Maria Maugeri di sua iniziativa ha ritenuto, vista la natura genericamente conoscitiva della complessiva attività del Parco, di dover coinvolgere nell’audizione anche il nostro Comune, che insieme a quello di Bari è interessato alla gestione dell’Ente, avvertendoci però telefonicamente della convocazione solo nella tarda mattinata di martedì 22 marzo. Non essendo stato possibile per me e per il Sindaco annullare altri impegni istituzionali da tempo prefissati e non ritenendo utile la partecipazione di nostri tecnici ad un incontro di annunciato carattere politico, ho avvertito della nostra indisponibilità la Maugeri, che ha quindi preferito non presentarsi in Commissione senza i rappresentanti del Comune di Bitonto, chiedendo un rinvio dell’audizione a nuova data.
Nessuno, quindi, si sta sottraendo al confronto richiesto dal consigliere Trevisi sull’attuale situazione dell’Ente Parco Lama Balice e, soprattutto, sul futuro e le prospettive di un Ente e di un patrimonio naturalistico, ai quali il nostro Comune tiene in modo particolare. Faccio notare, infine, che se l’intenzione della Commissione Ambiente della Regione Puglia fosse stata quella di ascoltare il Comune di Bitonto su aspetti specifici e di esclusiva pertinenza comunale, come sembra sostenere il consigliere Damascelli, sarebbe bastato convocarci direttamente e per tempo”.