Comune di Bitonto

“30 giardini produttivi per Bitonto” pensati dagli studenti del Politecnico di Bari. Da lunedì 11 al Torrione Angioino la mostra dei progetti. Saranno votati dai cittadini

Lunedì 11 luglio 2016, alle ore 18, nelle sale del Torrione Angioino è in programma l’inaugurazione della mostra "30 Giardini produttivi per Bitonto".
Si tratta dell’esposizione dei lavori di fine anno, elaborati dagli studenti del Corso di Laurea in Architettura del Politecnico di Bari durante il corso di Progettazione del Paesaggio tenuto dalla prof. arch. Annalinda Neglia.
Gli esercizi progettuali hanno riguardato la ridefinizione di quattro delle aree verdi incolte nell'area periferica ad ovest della città di Bitonto.
La mostra si inserisce nel quadro delle attività rivolte al processo di partecipazione coordinate dall'Urban Center di Bitonto per la redazione del nuovo Piano Urbanistico Generale. In linea con i grandi temi della BITONTO 2020 presentata alla città a fine giugno, l'esposizione si cimenta con il tema dell'agopuntura urbana, ossia quell'attività di progetto localizzata, finalizzata alla riqualificazione di aree marginali del tessuto urbano.

Il vernissage sarà preceduto da un confronto sul tema, introdotto dal prof. arch. Nicola Parisi, assessore alle Politiche Urbanistiche, e dalla prof. arch. Annalinda Neglia.
Previsti gli interventi “Due parole sul Paesaggio” (prof. arch. Attilio Petruccioli, ordinario di architettura del Paesaggio alla Qatar University di Doha), “Biodiversità degli ortaggi della provincia di Bari” (prof.Pietro Santamaria, associato del Dipartimento di Scienze Agroambientali e Territoriali dell'Università degli Studi di Bari) e “La fotografia per pensare e 'costruire' i luoghi. Prime riflessioni per Bitonto” (dott. Rinaldo Grittani, del Dipartimento di Scienze Agroambientali e Territoriali dell'Università degli Studi di Bari).

La mostra sarà visitabile ogni giorno fino al 15 luglio: tutti i cittadini potranno esprimersi, assegnando una preferenza a più progetti redatti su ognuna delle quattro aree.