Comune di Bitonto

Al via anche a Bitonto la campagna "Annibale il serpente sostenibile". Alunni delle scuole primarie in gioco per la mobilità sostenibile

logo annibaleAl via in tutte le scuole primarie della città “Annibale il serpente sostenibile”, campagna sulla mobilità sostenibile per sensibilizzare alunni e genitori a ridurre gli spostamenti effettuati in auto a favore di modalità più sostenibili, promuovendo in maniera efficace e divertente un modo ecologico, sicuro e salutare per andare a scuola.
La campagna, che rappresenta anche un’occasione per le amministrazioni locali di conoscere la ripartizione modale degli spostamenti casa-scuola, è la versione italiana del progetto europeo Traffic Snake Game, diffuso da anni nel nord Europa (è stato lanciato per la prima volta nella regione belga delle Fiandre).
L’iniziativa consiste in un gioco semplice da realizzare: all’inizio ogni scuola partecipante è invitata a organizzare altre attività e a dare informazioni sulle tematiche riguardanti il traffico e la mobilità, l’ambiente e la salute.
I kit del gioco, finanziati con i proventi delle multe della Polizia Locale destinati alla mobilità sostenibile, sono stati consegnati a tutte le scuole primarie di Bitonto, Palombaio e Mariotto (dieci i plessi scolastici aderenti con il coinvolgimento di 2731 alunni).
Il gioco impegnerà i ragazzi per dieci giorni scolastici: dal 27 marzo al 7 aprile.
Su un grande pannello lungo 4 metri (il serpente Annibale) i bambini e le bambine registreranno con adesivi come sono arrivati a scuola (piedi, auto, bici, scuolabus, …); sono previsti premi per coloro che avranno adottato nel periodo di osservazione comportamenti virtuosi.
Ogni scuola alla fine della campagna di sensibilizzazione raccoglierà i dati per classe e per sede. Una giornata di controllo, a distanza di due settimane, permetterà di verificare se qualcosa è cambiato nelle abitudini di grandi e piccoli, confrontando i comportamenti prima e dopo la campagna.
La vicesindaco Rosa Calò, delegata alla mobilità sostenibile, ha promosso l’adesione delle scuole alla campagna, iscrivendo Bitonto al network Endurance Italia – Osservatorio PUMS, creato nel 2016 dal Ministero dell’Ambiente per favorire i processi di programmazione della mobilità urbana sostenibile nelle città italiane.
“Il Gioco del Traffico – spiega Calò – intende favorire buone abitudini adottando uno stile di vita sano e rispettoso dell’ambiente circostante, in modo da ridurre la congestione del traffico nelle ore di punta e l’emissione di gas inquinanti soprattutto nei pressi delle scuole. I nostri piccoli cittadini, inoltre, potranno imparare ad utilizzare le strade e camminare con maggiore consapevolezza, accrescendo autonomia e capacità di vivere al meglio gli spazi urbani”.
“Speriamo– aggiunge la vicesindaco - di poter registrare al termine della campagna una significativa riduzione dell’uso degli automezzi privati per gli spostamenti casa-scuola, in linea con i notevoli sforzi che in questi anni l’Amministrazione comunale ha messo in campo per favorire la mobilità dolce: dall’incremento delle corse scolastiche del trasporto pubblico al servizio di noleggio pubblico di bici, dall’installazione di ciclo-parcheggi nei pressi di scuole e siti pubblici alla ciclofficina operativa nel centro antico, senza dimenticare le molteplici iniziative di sensibilizzazione promosse e sostenute”.