Comune di Bitonto

Contributo per i libri di testo 2017/2018: istanze entro il 30 settembre 2017

Fissato al 30 settembre 2017 il termine di scadenza per la presentazione delle istanze alle scuole secondarie di 1° e 2° grado per l’intervento assistenziale “Fornitura libri di testo”previsto dall’art. 27 della Legge n.448/98.
La Giunta Regionale pugliese, infatti, ha approvato lo scorso 2 agosto i criteri e le modalità per la concessione dei contributi per la fornitura dei libri di testo per l’anno scolastico 2017/2018 (Delibera di Giunta regionale n. 1309/17).
Possono accedere al beneficio – si spiega nell’avviso del competente Ufficio Pubblica Istruzione del Comune di Bitonto – gli studenti residenti e frequentanti le scuole secondarie di 1° e 2° grado, statali o paritarie, anche fuori sede, appartenenti a famiglie con Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) non superiore a 10.632,94 euro.
Gli importi dei contributi da attribuire agli studenti saranno determinati successivamente all’approvazione del Piano Regionale di riparto dei fondi ai Comuni; la misura massima del beneficio non potrà, in ogni caso, superare il costo della dotazione libraria della scuola e della classe frequentata, secondo i parametri stabiliti dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
Le domande vanno presentate da uno dei genitori o da chi esercita la potestà genitoriale, utilizzando l’apposito modello approvato dalla Regione, che può essere scaricato dal sito internet del Comune di Bitonto (www.comune.bitonto.ba.it) nella sezione “In evidenza”. Il modello potrà essere ritirato anche presso la segreteria della scuola che sarà frequentata dallo studente nell’anno scolastico 2017/2018, alla quale dovranno essere consegnate, entro il predetto termine di sabato 30 settembre, le domande di contributo. Alla richiesta dovrà essere allegata l’attestazione ISEE per prestazioni sociali agevolate, in corso di validità, ovvero con scadenza gennaio 2018.
Il Comune provvederà alla erogazione del contributo per i libri di testo con rimborso delle spese sostenute. Pertanto, come specificato nel provvedimento regionale, per ottenere il contributo è obbligatorio presentare la documentazione comprovante la spesa sostenuta per l’acquisto dei libri di testo (scontrini, fatture, ricevute, ecc.).
Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio Pubblica Istruzione, che ha sede al piano terra di Palazzo Gentile in Corso Vittorio Emanuele, 41 (per contatti telefonici: 0803716183-0803716115), oppure consultare il testo della Deliberazione di Giunta regionale n. 1309 del 2 agosto 2017 pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 98 del 22 agosto 2017 (www.regione.puglia.it/bollettino-ufficiale).