Comune di Bitonto

A Bitonto l'antimafia sociale "fa scuola". Lunedì 26 manifestazione pubblica con gli studenti delle scuole superiori

L’Auditorium “De Gennaro” della Fondazione Opera Santi Medici a Bitonto ospiterà lunedì 26 febbraio (a partire dalle ore 10) una manifestazione sulla legalità dal titolo “L’antimafia sociale fa scuola”.
L'evento, organizzato dall'Amministrazione comunale di concerto con l'Ufficio Scolastico Regionale e il Ministero dell’Istruzione coinvolge le scuole secondarie di secondo grado di Bitonto, tra le quali l'Istituto di Istruzione Secondaria Superiore "Volta-De Gemmis” che è capofila in quanto polo scolastico regionale per la legalità.
La manifestazione si inserisce nel progetto che l’Amministrazione comunale sta promuovendo insieme al mondo della scuola per contrastare con azioni concrete la dispersione scolastica, la devianza e le dipendenze patologiche, con particolare riferimento all'uso delle sostanze stupefacenti.
L’antimafia sociale rappresenta la prima delle azioni di questo progetto.
Finanziato dall'assessorato al welfare e alla pubblica istruzione, sarà attuato in collaborazione con l’IISS "Volta-De Gemmis”: prevede la realizzazione di un docu-film, che raccoglierà una serie di interviste agli studenti delle scuole cittadine sulla percezione che hanno del problema della illegalità ed in particolare del mercato degli stupefacenti.
Durante l’incontro di lunedì i rappresentanti del Ministero, dell’Ufficio scolastico regionale e delle singole scuole (insieme all’IISS “Volta-De Gemmis ci saranno il Liceo scientifico-artistico “Galileo Galilei”, il Liceo classico-linguistico “Carmine Sylos” e l’Istituto tecnico-economico “Vitale Giordano”) presenteranno progetti ed esperienze sul tema della legalità. Il Comune di Bitonto, dal canto suo, presenterà il video promozionale realizzato in occasione della candidatura a Capitale italiana della cultura 2020 e illustrerà unitamente ai dettagli del progetto di antimafia sociale le principali iniziative in campo, che legano sinergicamente la promozione culturale e turistica a specifici interventi in ambito educativo e sociale, tra i quali il progetto "Sentinelle della bellezza", realizzato nell'ambito della manifestazione "Cortili aperti" in collaborazione con le scuole, e il progetto "Dipendi da te", che punta a tenere alta l'attenzione sul problema delle dipendenze.
Alla manifestazione, che sarà presentata e moderata dal caporedattore della Tgr Puglia della Rai Attilio Romita, parteciperanno Anna Cammalleri, direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale, Giuseppe Pierro, responsabile della Direzione Generale per lo studente, l’integrazione, la partecipazione e la comunicazione del Miur, Michele Abbaticchio, sindaco di Bitonto, Giovanna Palmulli, dirigente scolastico dell’IISS “Volta-De Gemmis”, e Silvia Altamura, assistente sociale del Servizio di Segretariato Sociale dell’Ambito Territoriale Bitonto-Palo del Colle,

“è importante – spiega l’assessore al welfare, Gaetano De Palma - tenere alta la guardia sul tema della legalità, partendo proprio dal coinvolgimento degli studenti delle scuole di ogni ordine e grado attraverso azioni di sensibilizzazione e con l'attuazione di progetti in ambito sportivo, musicale, culturale, di concerto con gli altri assessorati, con la consapevolezza che ai nostri ragazzi è affidato il futuro della nostra comunità e che, pertanto, soprattutto a loro la politica ha l'obbligo morale di riservare risorse e attenzioni”.