Comune di Bitonto

In G.U. Addendum approvato da Cipe a dic 2017: comprende fondi per soppressione passaggio a livello su via S. Spirito e ciclabile tra le stazioni

Approda in Gazzetta Ufficiale (n. 132 del 9 giugno 2018) la delibera n. 98/2017 del CIPE (Comitato interministeriale per la programmazione economica), che approva l'Addendum al Piano operativo Infrastrutture del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) 2014-2020, di competenza del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.
L'Addendum, che ha come obiettivo strategico generale il rafforzamento delle infrastrutture per il trasporto e la logistica, si articola in sei Assi per una dotazione finanziaria complessiva, spalmata sino al 2025, di 5.430,99 milioni, destinati, in base a quanto previsto dalla legge 190/2014, per l'80% alle regioni del Sud e per il 20% alle regioni del Centro-Nord.
Nell’Asse “Interventi per il trasporto urbano e metropolitano”, che ha risorse pari a 665,78 milioni di euro, figurano anche i 38,61 milioni assegnati alla Puglia per la linea d’azione “Interventi per il potenziamento del trasporto rapido di massa nelle aree urbane e metropolitane, completamenti di itinerari già programmati/nuovi itinerari”, nei quali sono compresi i 7 milioni destinati al finanziamento dell’intervento nel Comune di Bitonto per la soppressione del passaggio a livello delle Ferrovie del Nord Barese su via Santo Spirito e la realizzazione della pista ciclabile di collegamento tra le stazioni Centrale e Santi Medici.
La soppressione del passaggio a livello, che andrebbe ad eliminare le interferenze negative sul traffico veicolare in uscita dalla città in direzione Bari-Santo Spirito del considerevole transito di treni, è programmata grazie alla realizzazione di una viabilità alternativa a quella che interseca i binari, mediante sistemazione, adeguamento e integrazione della viabilità esistente, parallela alla linea ferroviaria.
Nell’intervento destinatario dei fondi CIPE rientra anche la realizzazione di una pista ciclabile di connessione tra la stazione di Bitonto e la fermata Santi Medici, con l’obiettivo di favorire la mobilità ciclabile con riduzione del trasporto su gomma.
“Le risorse assegnate ai nostri interventi, ricavate dal budget complessivo riservato a Bari, per espressa volontà del sindaco metropolitano De Caro – ricorda il sindaco di Bitonto Michele Abbaticchio – consentiranno di eliminare un problema atavico per la città e di eliminare una nuova infrastruttura per la mobilità sostenibile, permettendo di aumentare la sicurezza ferroviaria e stradale, incentivare l’uso di mezzi di trasporto diversi da quelli su gomma e decongestionare il traffico nel centro urbano”.
Si tratta – aggiunge Abbaticchio – di un risultato storico che, dopo anni di promesse finanziarie mai mantenute, trova la sua risoluzione sull'asse politico metropolitano avviato con la bari policentrica (e non accentratrice). Ora sotto con i lavori per spendere questi innumerevoli milioni di euro per liberare il traffico cittadino. Continuiamo".