Comune di Bitonto

A dicembre due mercati straordinari serali: domenica 9 e domenica 16

Domenica 9 e domenica 16 dicembre si svolgeranno due mercati di merci varie straordinari. L’orario serale di svolgimento, dalle 17 alle 22, è stato fissato tenendo conto della giornata festiva e della necessità di consentire un accesso più comodo ai cittadini interessati.
Gli ottanta operatori commerciali, che hanno aderito all’iniziativa promossa dall’Amministrazione comunale insieme alle associazioni di categoria, potranno esporre i prodotti nelle postazioni, assegnate con pubblico sorteggio, che saranno sistemante nell’area individuata in una zona centrale della città, composta dal tratto di viale Giovanni XXIII compreso tra via Dante e via De Gasperi e dal viale naturale formato da via Centola e via De Gasperi.
Il programma dell’iniziativa è stato definito dal gruppo di lavoro costituito per il Comune dall’assessore alle Attività produttive, Marianna Legista, dal consigliere delegato alle Attività commerciali, Emanuele Avellis, dal comandante della Polizia locale, magg. Gaetano Paciullo, e dal commissario di Polizia locale, ten. Silvana Dimundo, e per i commercianti dalle rappresentanze sindacali di categoria.
“L’impegno della Amministrazione comunale - spiegano l’assessore Legista e il consigliere Avellis - si è concretizzato, dopo numerosi e costruttivi incontri con i rappresentanti dei commercianti, in un programma che ha registrato un’ampia soddisfazione da parte degli operatori che, motivatamente, chiedevano iniziative concrete per contrastare la diffusa situazione di crisi che stanno affrontando da tempo. Le istanze dei commercianti non potevano non trovare una pronta e concreta risposta, anche perché il rilancio del settore commerciale costituisce uno dei punti programmatici caratterizzanti di questa Amministrazione”.
Durante l’incontro conclusivo del 27 novembre con gli operatori, l’assessore Legista e il consigliere Avellis hanno annunciato che “sono allo studio altre iniziative per rinvigorire il settore del commercio in città” e che, pertanto, “saranno prese nella debita considerazione tutte le proposte che saranno formulate in tal senso da parte dei commercianti e dei loro rappresentanti di categoria”.