Comune di Bitonto

Emergenza meteo. Al lavoro il Centro Operativo Comunale di Protezione civile...

foto riunione COCSi è insediato nel pomeriggio nella sede del Comando di Polizia locale in via Dossetti, 2 (tel. 0803751014) il Centro Operativo Comunale (COC), l’organismo di protezione civile costituito dal sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, per la gestione dell’emergenza meteo attesa dalle prossime ore al 5 gennaio.
Nella riunione di insediamento si è proceduto alla verifica delle scorte di sale, alla ricognizione dei mezzi e degli uomini per il pronto intervento, al coinvolgimento e allertamento dei volontari delle associazioni di protezione civile e dei volontari operatori sanitari.
Uomini della Polizia locale hanno preallertato tutte le masserie che si trovano nel territorio comunale della Murgia. Una ricognizione puntuale nelle due frazioni Mariotto e Palombaio è programmata nelle tarda serata.
“La macchina organizzativa è pronta e già operativa – ha dichiarato al termine della riunione l’assessore alla Polizia locale, Rino Mangini. Fino a domattina non ci dovrebbero essere problemi, ma grazie al costante monitoraggio della situazione, siamo pronti ad intervenire tempestivamente in caso di necessità”.
Dal COC, coordinato dai vertici del Comando di Polizia locale, arriva l'invito ai cittadini ad usare buon senso e prudenza, rispettando le raccomandazioni indicate dalla Protezione civile regionale, per situazioni come questa, in cui si prevedono vento forte e neve:

(in caso di vento forte)

  • prestare maggiore attenzione alla guida di autoveicoli e moderare la velocità, al fine di evitare sbandamenti;
  • evitare le zone esposte a forte vento per possibile distacco di oggetti sospesi e mobili (impalcature, segnaletica…) e caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri (vasi, tegole…);
  • non sostare lungo viali alberati per possibile rottura di rami;
  • prestare attenzione lungo le zone costiere, e, in presenza di mareggiate, evitare la sosta su moli e pontili.

(in caso di nevicate e gelate)

  • procurarsi l’attrezzatura necessaria contro neve e gelo, sia per la tutela della persona (vestiario adeguato, scarponi da neve), sia per togliere la neve dai pressi della propria casa o dell’esercizio commerciale (come pale per spalare e scorte di sale);
  • avere cura di attrezzare adeguatamente la propria auto, montando pneumatici da neve o portando a bordo catene da neve, preferibilmente a montaggio rapido, controllare che ci sia il liquido antigelo nell’acqua del radiatore, verificare lo stato della batteria e l’efficienza delle spazzole dei tergicristalli, tenere in auto i cavi per l’accensione forzata, pinze, torcia e guanti da lavoro;
  • verificare la capacità di carico della copertura del proprio stabile così da evitare che l’accumulo di neve e ghiaccio sul tetto possa provocare crolli;
  • non utilizzare mezzi di trasporto a due ruote e, se si è costretti a prendere l’auto, attuare queste semplici regole di buon comportamento:
    o  liberare interamente l’auto dalla neve;
    o  tenere accese le luci per essere più visibili sulla strada;
    o  mantenere una velocità ridotta, usando marce basse per evitare il più possibile le frenate e prediligere l’uso del freno motore;
    o  aumentare la distanza di sicurezza dal veicolo che precede;
    o  in salita procedere senza mai arrestarsi, perché una volta fermi è difficile ripartire;
    o  prestare attenzione ai lastroni di neve che, specie in fase di disgelo, potrebbero staccarsi dai tetti;
    o  prestare attenzione alla formazione di ghiaccio sia sulle strade che sui marciapiedi, guidando con particolare prudenza